Cerca

Sanita': assessore veneto, una grande soddisfazione

Cronaca

Venezia, 20 apr. - (Adnkronos) - ''Una grande fatica, ma anche una grande soddisfazione, soprattutto quella di essere riusciti a mantenere la promessa che avevamo fatto ai veneti di evitare che la nostra sanita', qualitativa e con i conti a posto anche grazie ai loro sacrifici, venisse penalizzata da criteri che di sanitario non avevano nulla come quello della deprivazione''. Lo sottolinea l'assessore regionale alla sanita' del Veneto Luca Coletto, commentando l'ottimo risultato ottenuto dal Veneto nell'assegnazione alle Regioni delle quote del fondo sanitario nazionale di loro spettanza.

''L'incremento ottenuto dal Veneto, visti anche i tempi difficili in generale - aggiunge Coletto - e' ingente, ma assolutamente meritato, perche' determinato da criteri oggettivi, come dovranno essere anche quelli che scaturiranno dal tavolo tecnico Regioni-Ministero-Agenzia Sanitaria Nazionale per un loro eventuale inserimento nel 2012. Il modello 740 non puo' certo valere per determinare la spesa sanitaria - aggiunge Coletto riferendosi alla deprivazione - ma ad esempio andranno certamente valutati criteri legati all'industrializzazione, al suo impatto sull'ambiente e sulla qualita' dell'aria, ed alle patologie che ne derivano, scientificamente provate e catalogate. Il lavoro sui nuovi criteri sara' particolarmente importante - aggiunge l'assessore veneto - anche perche' allora ci avvicineremo all'ingresso del federalismo in sanita' con la fondamentale partita dei costi standard previsti per il 2013''.

Coletto conclude ringraziando ''tutti i tecnici della nostra regione per l'assiduo lavoro portato avanti con competenza a supporto dell'azione politica di queste settimane''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog