Cerca

Parma: Sbai, servizi sociali allontanino da famiglia bimba pakistana picchiata

Cronaca

Roma, 21 apr. - (Adnkronos/Aki) - "La bimba pakistana picchiata a Parma dal padre perche' piaceva ai suoi compagni di classe rappresenta l'ennesimo scandalo". Lo dichiara in una nota la deputata del Pdl, Souad Sbai. "Ecco il risultato sconcertante delle mediazioni su casi di oppressione delle giovani immigrate in Italia - afferma la parlamentare - l'episodio di Parma, in cui una ragazzina pakistana e' stata picchiata dal padre per essere troppo corteggiata, e' l'esempio lampante della gravita' di certi atteggiamenti falsamente buonisti e potenzialmente criminogeni".

Secondo la Sbai "si sara' sentito sicuro di cavarsela solo con un rimbrotto dal Console, quel padre che si e' permesso di picchiare duramente la figlia solo perche' oggetto di scherzi fra ragazzi; e ancora si parla di mediazioni, di fantomatiche lezioni di religione e di attenuanti culturali. Questo e' uno scandalo che si perpetua a non finire e chissa' quanti ancora non ne conosciamo. I responsabili vanno puniti con la durezza che merita il loro becero integralismo domestico". Infine la parlamentare di origini marocchine lancia un "appello ai servizi sociali affinche' allontanino la ragazza dalla famiglia, non consegnandola nelle mani del Console, che non ha alcun diritto ne' potere in questioni interne italiane".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog