Cerca

Gay: Paola Concia e compagna insultate in centro a Roma, 'intorno a noi indifferenza'

Cronaca

Roma, 21 apr. - (Adnkronos) - Insulti in pieno centro a Roma contro la deputata del Pd Paola Concia e la sua compagna Ricarda mentre passeggiavano in via Campo Marzio a pochi passi dal Parlamento.

"Un uomo sui 35 anni mentre stavo camminando mano nella mano con la mia compagna - racconta la deputata all'ADNKRONOS - mi ha insultato urlando frasi come 'lesbiche di merd..., vi dovevano mandare nei forni', 'ti ho riconosciuta e non mi frega nulla che sei una deputata. Sei lesbica e guadagni tutti quei soldi'". Una scena che si e' consumata sotto gli occhi di tanti passanti che a quell'ora affollano le strade del centro della capitale.

"Solo una signora - sottolinea Concia - si e' fermata per condannare gli insulti omofobi e per assicurarsi che tutto andasse bene. Per il resto indifferenza e qualcuno alla mia reazione di protesta si e' anche risentito, rimproverandomi. A un certo punto e' intervenuto a nostra difesa anche il deputato Fli Antonino Lopresti che si trovava a poca distanza. "Quello che mi turba - dice ancora Concia - e' che la gente invece di prendersela con chi mi ha insultato ha avuto da ridire con me. Perche' dovrei accettare gli insulti? Se non reagisco io che ho le spalle larghe chi deve farlo?". Un'altra volta la deputata del Pd e' stata insultata ma "questa volta - dice Concia - e' stato piu' violento, ho sentito il disprezzo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog