Cerca

Caso Yara: un giallo che dura da cinque mesi, incerta data esequie

Cronaca

Milano, 21 apr. (Adnkronos) - Un giallo che dura da cinque mesi, una coppia di genitori che da quasi sessanta giorni attende che il corpo della figlia 13enne possa essere cremato. Sull'omicidio di Yara Gambirasio, scomparsa il 26 novembre da Brembate di Sopra in provincia di Bergamo, si e' ancora molto lontani dalla verita', mentre resta incerta la data delle esequie. Probabilmente saranno celebrate a fine maggio. Una cerimonia pubblica nella palestra che la giovane promessa della ginnastica ritmica frequentava, l'ultimo luogo dove e' stata vista prima della scomparsa.

Per due mesi mamma Maura e papa' Fulvio hanno sperato. Hanno atteso che la 13enne potesse tornare a casa per festeggiare Natale. Speranze infrante il 26 febbraio, tra le sterpaglie di un piccolo campo a Chignolo d'Isola, dove e' stato trovato il corpo senza vita della 13enne.

Oggi pochi giorni prima di Pasqua i genitori chiedono solo che il corpo di Yara possa essere restituito alla famiglia. "Vogliono un posto dove pregare", racconta chi gli sta accanto. A quasi due mesi dal ritrovamento sono ancora piu' gli interrogativi che le certezze a prevalere nell'inchiesta. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog