Cerca

Caso Yara: un giallo che dura da cinque mesi, incerta data esequie (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Si attende la relazione completa dell'autopsia dell'equipe di esperti guidata dall'anatomopatologa Cristina Cattaneo, verra' consegnata tra circa un mese, mentre dai primi riscontri emerge che Yara e' stata uccisa subito dopo la scomparsa. Nessuna violenza sessuale, sul suo corpo restano almeno sei ferite, nulla al momento trapela dal confronto dei due profili di Dna trovati su uno dei guanti della 13enne. Il confronto, oltre 900 i profili finora comparati, non ha fornito nessun ipotetico indiziato.

Nessun passo avanti neanche dal confronto delle celle telefoniche: si continua a lavorare sulle circa 4mila utenze cellulari che la sera del 26 novembre si sono spostate da Brembate di Sopra a Chignolo d'Isola, lo stesso percorso fatto dalla vittima.

Anche la pista di un operaio polacco, allontanatosi da Brembate subito dopo la morte di Yara, e' stata scartata: il telefonino dell'operaio, in base ai rilievi, 'cattura' altre celle. Proseguono gli interrogatori, ma la svolta sembra ancora lontana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog