Cerca

''Arrigoni strangolato con una corda'', è l'esito dell'autopsia sul volontario ucciso

Esteri

Roma, 21 apr. (Adnkronos) - E' stato strangolato probabilmente con una corda il pacifista Vittorio Arrigoni ucciso a Gaza nei giorni scorsi. Lo ha stabilito l'autopsia fatta questa mattina all'istituto di medicina legale dell'Università La Sapienza di Roma dal professor Paolo Arbarello.

A disporre gli accertamenti medico-legali era stata la Procura di Roma che sulla morte di Arrigoni ha aperto un fascicolo ipotizzando contro ignoti l'accusa di sequestro di persona a scopo di terrorismo aggravato dalla morte dell'ostaggio.

Sul corpo di Arrigoni, secondo quanto si è appreso erano già stati fatti accertamenti medico-legali a Gaza. Oggi è risultato comunque che la salma non presenta lesioni provocate da pestaggio.

Arrigoni è stato trovato ucciso in una casa abbandonata di Gaza City, poche ore dopo essere apparso in un video in cui si annunciava il suo rapimento. Il gruppo che ha rivendicato l'omicidio è 'Monoteismo e Guerra Santa'. Nei giorni successivi all'assassinio di Arrigoni, le forze di sicurezza di Hamas hanno eseguito un blitz a Gaza contro alcuni miliziani accusati di aver ucciso l'attivista. Due dei terroristi sono morti, mentre un terzo è stato arrestato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog