Cerca

Napoli: Pasquino, pronto ad abolire la tassa rifiuti

Politica

Napoli, 21 apr. (Adnkronos) - "L'emergenza rifiuti potra' essere superata soltanto attraverso il coinvolgimento attivo dei cittadini: ecco perche' risulta decisiva l'abolizione della tassa per i rifiuti e l'introduzione di una Tariffa di Igiene Ambientale (Tia) che premiera' chi effettua una buona raccolta differenziata". Lo dichiara in una nota il candidato a sindaco di Napoli per il Terzo polo Raimondo Pasquino, che aggiunge: "Il modello della Tia e' gia' sperimentato con successo nei comuni che risultano all'avanguardia sul fronte della raccolta differenziata. Il contributo che ogni anno i residenti sono tenuti a versare nelle casse comunali sara' ripartito in una quota fissa e in una variabile. Quest'ultima sara' scontata progressivamente, fino al totale azzeramento, a chi riduce la produzione di rifiuti non riciclabili a vantaggio di quelli riciclabili".

Pasquino presenta nel suo programma elettorale una lunga serie di misure per affrontare in modo strutturale e definitivo la questione rifiuti "che affligge la citta' da ormai diciassette anni: raccolta porta a porta, riduzione progressiva rifiuti non riciclabili, isole ecologiche e centri di trasferenza".

Stop alla costruzione di un nuovo inceneritore nella zona di Napoli Est: "Se la raccolta differenziata venisse realizzata secondo i parametri imposti dall'Unione Europea - spiega Pasquino - Napoli e la provincia produrrebbero 550mila tonnellate di rifiuti l'anno. L'inceneritore di Acerra, con i tre forni attivi, ne puo' bruciare 650mila in un anno e, quindi, sarebbe sufficiente''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog