Cerca

Sanita': Modena, orecchio artificiale rida' udito a bimbo di 3 anni

Cronaca

Modena, 21 apr. - (Adnkronos) - Un intervento chirurgico molto raro, quasi unico a livello nazionale e internazionale, e' stato effettuato all'ospedale Ramazzini di Carpi (Modena) su un bambino di 3 anni, proveniente dalla Lombardia, affetto da una particolare patologia (la sindrome 'Charhe') che provoca cecita' e sordita'. Al piccolo paziente e' stato impianto un orecchio artificiale che gli consentira' di recuperare la percezione uditiva. L'intervento, pienamente riuscito, e' stato realizzato alcune settimane fa presso l'Unita' operativa di Otorinolaringoiatria, diretta Stefano Galli.

L'operazione e' stata eseguita dal dottor Maurizio Negri, in collaborazione con il collega Maurizio Falcioni dell'e'quipe del professor Mario Sanna. A causa della complessita' delle malformazioni, l'intervento ha comportato una strategia operativa, in parte demolitiva e in parte ricostruttiva, che si e' conclusa con l'inserimento di un impianto cocleare, un orecchio artificiale elettronico, per la riabilitazione della funzione uditiva.

Dopo qualche giorno dall'intervento, spiega l'Ausl di Modena, il bambino e' tornato a casa e, compatibilmente con gli effetti della sindrome, sta bene. Il piccolo potra' migliorare cosi' la sua qualita' di vita e di relazione, dato che a causa della malformazione permanente agli occhi, non potra' mai leggere il labiale. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog