Cerca

Cinema: Luc Besson, San Suu Kyi come Gandhi ma io racconto sua storia d'amore

Spettacolo

Bologna, 21 apr. - (Adnkronos) - "Il montaggio e' finito". E' quanto annuncia in conferenza stampa a Bologna il regista francese Luc Besson parlando di 'The Lady' il suo prossimo film interamente dedicato a Aung San Suu Kyi, la pacifista birmana Premio Nobel per la Pace che e' stata liberata lo scorso novembre dopo oltre 24 anni di arresti domiciliari cui era stata condannata per le sue lotte politiche a favore della democrazia. "Aung San Suu Kyi e' per me l'equivalente femminile di personaggi come Gandhi o Mandela" ha rimarcato Besson, che ha affidato la parte della protagonista a Michelle Yeoh.

Ma al centro del film ci sara' soprattutto la vita personale della donna e la sua storia d'amore con il marito Michael Aris, stroncato da un tumore nel 1999. "Dopo Giulietta e Romeo - ha sottolineato Besson - questa e' la piu' sconvolgente storia d'amore che io abbia mai sentito. E' difficile credere che sia una storia vera, ma e' cosi'". Besson ha poi raccontato che con Aung San Suu Kyi e' riuscito a parlare solo al telefono durante le riprese, mentre l'attrice che la interpretava e' riuscita ad incontrarla. "Quando e' stata liberata - ha aggiunto Besson - non ho potuto vederla, perche' non avevo piu' il visto per andarla a trovare e non mi volevano li'. C'e' stato chi non voleva che facessimo questo film". Besson e' oggi a Bologna ospite d'onore del Future Film Festival.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog