Cerca

Gay: Battaglia, basta parole subito legge contro omofobia

Cronaca

Roma, 21 apr. - (Adnkronos) - "Sono addolorata per quanto accaduto a Paola Concia e alla sua compagna, alle quali va tutto il mio sostegno. Chiedo ai nostri politici se stiano aspettando la prossima vittima per legiferare". Lo dichiara in una nota Imma Battaglia, presidente Di Gay Project.

"La legge contro l'omofobia e' improcrastinabile - sottolinea - affinche' i gesti discriminatori di qualsiasi tipo vengano puniti prima che si trasformino in violenza e in emulazione. E questo non per giustizialismo, ma perche' in questo Paese dove per responsabilita' dei nostri politici e' in atto un processo di regresso culturale, servono condanne simboliche per far capire che nessuno puo' essere offeso per la propria diversita' fisica, di orientamento, di pensiero, di etnia, di religione".

"L'omofobia e' reato - aggiunge - Contro la persona, contro la societa', contro la cultura. Purtroppo punire e condannare sono gli unici mezzi per farlo capire ad un Paese come questo e per influire sulla crescita civile. Non vogliamo giustizia: chiediamo soprattutto equita'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog