Cerca

Expo 2015: Formigoni, impossibile grande evento su terreni non pubblici

Economia

Milano, 21 apr. (Adnkronos)- "E' stata risolta questa vicenda dei terreni che era complessa e delicata. A me pareva evidente sin da subito che non potessimo svolgere un grande evento, tra l'altro con investimenti di risorse pubbliche per oltre un miliardo di euro, se non su terreni di proprieta' pubblica. Solo cosi' avremmo avuto la certezza che gli investimenti avrebbero portato i loro risultati positivi una volta di piu' ai cittadini. E' quindi passata l'ipotesi della societa', della cosi' detta newco che avevo caldeggiato fin dall'autunno scorso, e quindi i terreni sono ora di proprieta' del Comune, della Regione e della Fiera, tre enti pubblici. L'investimento avra' ricadute positive che saranno a vantaggio dei cittadini''. Ad afferrmarlo e' il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni in un'intervista a Rtl.

Pe Formigoni ''la macchina e' gia' partita, adesso avremo ancora piu' energie per dedicarci esclusivamente alla promozione dell'evento. Stiamo gia' da tanto tempo costruendo infrastrutture strategiche. Gia' da prima dell'Expo c'era una programmazione regionale forte, ma certamente l'Expo ci ha fatto arrivare qualche soldino in piu' per costruire opere fondamentali".

"Sto parlando, dal punto di vista autostradale, della pedemontana -continua Formigoni- che sara' pronta per il 2014, della Brescia - Bergamo - Milano che sara' pronta per il 2013, della tangenziale esterna di Milano anch'essa entro il 2013 e un raddoppio di una serie di tratte ferroviarie". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400