Cerca

Nucleare: presidente Consiglio Puglia, il referendum si deve fare

Economia

Bari, 21 apr. (Adnkronos) - ''Non c'e' pausa di riflessione del Governo nazionale che tenga, il referendum sul nucleare s'ha da fare, a buon diritto puo' rivendicarlo una regione come la Puglia, che ha titolo per proporsi come la piu' antinuclearista d'Italia''. Il presidente del Consiglio regionale pugliese, Onofrio Introna, considera strumentali le mosse dell'esecutivo nazionale in materia di centrali nucleari.

In particolare, i sospetti si indirizzano sull'emendamento approvato dal Senato al 'decreto Omnibus', ''che fa sparire - sostiene Introna - con un colpo di bacchetta magica ogni riferimento alla localizzazione di centrali nucleari nel Paese ed ha gia' fatto dire al ministro Romani che il quesito referendario 'sarebbe superato, dal momento che le norme in oggetto sono state abrogate'. Sappia il ministro che non basta - insiste il presidente Introna - gli italiani non possono essere scippati del diritto di dire per la seconda volta 'No' e seppellire per sempre il mostro nucleare, sconvolti dalle immagini di orrore muto diffuse dai velivoli che sorvolano la centrale giapponese sfigurata. Droni senza pilota, perche' volare su Fukushima vuol dire morire''. Introna ricorda che la Puglia, ''con la sua produzione ultra eccedente il fabbisogno locale continua ad essere la piu' solidale nei confronti della bolletta energetica nazionale''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog