Cerca

25 aprile: Firenze, premio Marzocco a sopravissuto strage di Treuenbrietzen

Cronaca

Firenze, 21 apr. - (Adnkronos) - Sopravvisse alla strage di Treuenbrietzen (Germania) del 23 aprile del 1945. Fu insieme ad un altro compagno l'unico superstite al fuoco impazzito delle mitragliatrici, sommerso sotto 130 cadaveri, riusci' a fuggire. Si chiama Antonio Ceseri (87 anni) il fiorentino partigiano che a 20 anni non volle aderire alla Repubblica di Salo' e per questo fu prima deportato nei campi da lavoro e poi condannato davanti ad un plotone di esecuzione. Oggi Ceseri nel Salone dei Duecento ha ricevuto dal presidente del Consiglio comunale Eugenio Giani il premio Marzocco simbolo della liberta' di Firenze e il gagliardetto con il Giglio.

Insieme a Giani era presente anche la presidente della commissione pace Susanna Agostini (Pd), Giuseppe Scola (IdV) in rappresentanza dei capigruppo e il segretario della Cgil fiorentina Mario Fuso.

''Un riconoscimento che diamo con grande commozione - ha detto Giani- in occasione del 25 Aprile ad un uomo che per lealta' alla bandiera italiana era pronto a morire. Solo il caso lo salvo', ma l'esperienza fu drammatica. Vedere morire i propri compagni, sentirsi vivi in mezzo a oltre 100 corpi morti e' qualcosa di indicibile. Oggi la citta' di Firenze vuole solennemente onorare Ceseri, davanti al Gonfalone e accanto alla Medaglia d'oro della Resistenza tributata dal Presidente della Repubblica''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog