Cerca

Omicidio Rea: il criminologo, serial killer conoscitore dei luoghi

Cronaca

Roma, 21 apr. - (Adnkronos) - ''Si tratta sicuramente di un predatore violento, sadico, stanziale, conoscitore dei luoghi, delle abitudini e della logistica delle zone. Un serial killer che genera fiducia ed appare innocuo, che e' attratto dalle donne con aspetto serio e sobrio, che alla loro resistenza e al loro rifiuto entra in stato di improvvisa collera maligna, quella del 'guerriero rabbioso distruttivo e implacabile'''. Ne e' convinto il criminologo Carmelo Lavorino, che ha scritto sul sito www.detcrime.com le prime considerazioni sull'assassino di Carmela Rea, la donna trovata uccisa ieri pomeriggio nel teramano.

''E' un soggetto assassino del tipo primitivo ed espressivo - continua - che si e' organizzato strumentalmente, logisticamente e per modus operandi per attendere la preda al varco, per attirarla in trappola, per catturarla e traportarla altrove, per agire su di lei. Un assassino che quando libera la violenza bestiale distrugge il volto, la femminilita', la bellezza e l'umanita' delle vittime''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog