Cerca

Belgio: un anno fa le dimissioni del governo, e' gia' nel Guinness dei primati

Esteri

Bruxelles, 22 apr. - (Adnkronos) - Da un anno senza governo. Gia' entrato nel Guinness dei primati come il Paese che, in tempo di pace, e' rimasto per piu' tempo senza un esecutivo, il Belgio 'festeggia' oggi il primo anniversario dell'inizio di una crisi politica che non lascia intravvedere ancora una via d'uscita. Era il 22 aprile del 2010 quando, a causa di disaccordi insanabili tra fiamminghi e valloni, il premier belga Yves Leterme e' stato costretto alle dimissioni ed a convocare elezioni anticipate, che si sono tenute il 13 giugno. Ma dalle urne non e' uscita alcuna maggioranza chiara: nelle Fiandre hanno vinto i separatisti dell'Nva di Bart de Wever, in Vallonia i socialisti di Elio di Rupo.

Da allora si sono susseguiti numerosi tentativi di formare un nuovo governo, sono stati nominati mediatori, conciliatori, formatori. Niente. Nelle settimane scorse, piu' volte, i belgi sono scesi in piazza reclamando un governo, hanno tentato una 'rivoluzione delle patate fritte' sulla scia delle rivolte nel mondo arabo, ma non sono riusciti a smuovere i leader politici fiamminghi e valloni, arroccati sulle loro richieste.

Il 30 marzo scorso, il Belgio - che, nel frattempo, nonostante la crisi, ha superato a pieni voti la prova della presidenza di turno dell'Unione Europea nel secondo semestre del 2010 - ha superato il record dell'Iraq, che ha impiegato 289 giorni per formare un governo. Ed all'inizio della settimana e' entrato nel Guinness dei primati, mentre il sito www.lerecorddumonde.be sui Paesi senza governo calcola che a oggi sono 313 i giorni nei quali il Belgio non ha un esecutivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog