Cerca

Mostre: alla Fondazione Geiger gli uomini di cartone di Liz Gehrer

Cultura

Roma, 22 apr. (Adnkronos) - Da sabato 23 aprile al 29 maggio la Fondazione Culturale Hermann Geiger organizza, nella Sala delle Esposizioni a Cecina (Livorno), la mostra di Liz Gehrer dal titolo 'L'uomo fra influssi e cambiamenti' curata da Alessandro Schiavetti. Una raccolta di sculture e oggetti, collages, video e grandi installazioni di questa artista svizzera (con all'attivo numerose personali in Italia e Europa), che hanno come filo conduttore l'uomo e la sua quotidianita'.

Le sculture rappresentano figure umane modellate in maniera astratta dove carta, colla, ferro e gesso raccontano momenti di vita vissuta: il cartone infatti non e' liscio ma e' rugoso, ruvido e ricco di solchi e di strappi, a dimostrazione dell'ambiguita' e dell'enigmaticita' dei rapporti umani. Ed e' proprio questo lo stile della Gehrer, ridurre la figura umana ad una testa, ad un tronco, ad una massa indistinta di membra in cui e' accentuata la linea verticale, andando cosi' ad esprimere, in modo corporeo, le tematiche prioritarie delle sue opere: la vulnerabilita' e, allo stesso tempo, la forza dell'uomo e delle sue relazioni con l'ambiente e la natura, le altre persone, l'esposizione quotidiana al flusso delle informazioni.

"Liz Gehrer racconta l'uomo dell'attimo - spiega il curatore Alessandro Schiavetti - dove diversamente da quello che appare alla maggior parte delle persone e' la nostra quotidianita' che risulta essere degna di nota. Questo perche' per l'artista proprio nell'ordinario si nasconde lo straordinario ed e' qui che mostra una visione una visione insolita, una percezione particolare delle questioni di ogni giorno". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog