Cerca

Pasqua: Marche, a Cantiano la sacra rappresentazione della Turba

Cronaca

0

Pesaro, 22 apr. (Adnkronos) - La Turba e' la sacra rappresentazione del Venerdi' Santo, che si svolge a Cantiano (Pesaro Urbino) ma che, quest'anno, viene replicata anche il 29 aprile. Trae origine, anche se non direttamente, da movimenti popolari di invocazione alla pace che si diffusero nelle Marche e in Umbria intorno alla meta' del secolo XIII, portati sulle strade e nelle piazze dalle genti umili e in condizioni di miseria, sofferenti ed esauste delle continue lotte tra il Papa e Manfredi, del continuo guerreggiare tra guelfi e ghibellini. Uomini e donne di ogni eta' si riunirono in processioni e, invocando la santa intercessione della Vergine Madre di Dio, presero a percorrere le strade dell'Umbria spingendosi fino in Romagna.

Anche Cantiano, accolse, in quel 1260, la 'turba' di pentiti e imploranti di ogni eta' e condizione che, in poverta' di abiti o seminudi, nella luce incerta e tremula delle torce, accompagnati dai canti del 'miserere' procedevano nella sofferenza e nella redenzione, battendosi e flagellandosi, implorando il perdono, invocando la pace e la fratellanza. Si formo', cosi', la compagnia dei Battuti che, al fine di tramandare la devozione, si rifece nel tempo al supremo esempio di penitenza e sacrificio, la Passione e Morte del Cristo.

Nello sviluppo della processione, che con il tempo accolse la figura del Cristo, insieme a quelle degli attori nel ruolo dei personaggi, prese corpo la sacra rappresentazione della Passione, con la ripetizione delle ritualita', dei personaggi, dei dialoghi, dell'azione. Nacque cosi', nell'ordine immutabile del Gesu' e dei Ladroni, dei Sacerdoti e dei Soldati, la sfilata scenica che, ancora oggi, per ricordare le antiche origini, viene chiamata Turba. La Turba non e' una rappresentazione teatrale ne' una manifestazione folcloristica: e' la giornata piu' attesa nella vita dei cantianesi, il loro evento nel quale si specchiano, si proiettano, si misurano. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media