Cerca

Musica: il rap di Lucariello contro le ingiustizie, martedi' l'album 'I Nuovi Mille' (3)

Spettacolo

(Adnkronos) - Segue ''Correre'', brano interpretato con la giovane Martina Salvati: in una citta' come Napoli anche un campetto di calcio tra i vicoli puo' trasformarsi in uno scenario di guerra dove si consumano le faide familiari e dove un cognome puo' diventare una bomba ad orologeria. Nonostante tutto c'e' chi continua determinato ad allenarsi e a palleggiare, correndo verso il mare e inseguendo i propri sogni.

L'idea di ''Lettera alla mia terra'' nasce invece da un articolo di Roberto Saviano, scritto in seguito alla strage di Castel Volturno ed e' cantata insieme a Raiz (ex leader degli Almamegretta). Nel testo si sottolinea che ora come non mai l'unico modo per cambiare lo stato delle cose e' la presa di responsabilita' e viene ripetuta in maniera quasi ossessiva la domanda ''come te la immagini in futuro la tua terra?''.

'''O munaciello d''o teatro'' e' la favola di un dispettoso fantasmino della tradizione napoletana: un bambino vestito da ''monacello'', che racconta la meravigliosa macchina del piu' bello e antico teatro lirico d'Europa, il Teatro di San Carlo di Napoli. ''Miriam'' (Mama Africa) e' l'omaggio di Lucariello a Miriam Makeba, la cantante sudafricana morta improvvisamente lo scorso anno durante un concerto a Baia Verde di Castel Volturno, a cui lo stesso Lucariello era presente, e dedicato ai sei ragazzi africani uccisi dal clan dei casalesi: esempio di liberta' per il mondo, "Mama Africa", cosi' soprannominata dal suo popolo, e' stata costretta piu' volte all'esilio dalla sua terra a causa della forza dei messaggi di democrazia contenuti nelle sue canzoni. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog