Cerca

Camorra: fermati 8 casalesi gruppo clan Zagaria, 'incastrati' da sms

Cronaca

Napoli, 22 apr. (Adnkronos) - Duro colpo al clan dei Casalesi gruppo Zagaria: otto uomini sono stati fermati all'alba di oggi con l'accusa di associazione mafiosa ed estorsione dai carabinieri del Ros e del comando provinciale di Caserta, con la collaborazione della Guardia di finanza. Gli otto fermati su provvedimento emesso dai pm della Direzione distrettuale antimafia di Napoli coordinata dal procuratore aggiunto Federico Cafiero De Raho vengono ritenuti dei personaggi importanti nell'ambito della cosca capeggiata dal numero uno della Camorra casalese ancora in liberta', Michele Zagaria. Tra gli otto fermati vi e' anche il referente diretto di Zagaria, Giovanni Garofalo di 37 anni.

Gli otto sono stati fermati (e rinchiusi nel carcere di Santa Maria Capua Vetere) per un tentativo di estorsione ai danni di un imprenditore edile del casertano. Al rifiuto dell'imprenditore di cedere alle richieste estorsive la cosca ha reagito violentemente fino ad arrivare ad un assalto a colpi di pistola contro un furgone guidato da un operaio dell'azienda.

Gli investigatori hanno acquisito prove anche grazie all'intercettazione di numerosi sms che gli indagati si sono scambiati ma anche attraverso intercettazioni ambientali e telefoniche. In particolar modo e' stata utile una telefonata intercettata dai pm antimafia tra gli attentatori che ancora si trovavano nell'auto mentre era in corso la sparatoria e altri complici che ha "consentito di ricostruire -spiega il procuratore aggiunto Cafiero De Raho- in maniera del tutto fedele tutto l'episodio in contestazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog