Cerca

Roma: e' morto Vezio, il 'barista comunista' di Botteghe Oscure (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Il 'bar Vezio', che precisamente si trovava in via dei Delfini, dietro la storica sede del Pci, era noto anche come la 'latteria comunista', luogo di ritrovo per eccellenza di intellettuali e uomini del partito.

Pochi metri quadri, alle pareti gigantografie di Stalin, Lenin, Che Guevara, Di Vittorio, Togliatti, Longo, Berlinguer, stipato di manifesti, ritagli di giornale e cimeli di ogni genere, il locale era stato chiuso nel 2003, a Pci gia' venduto, per trasferirsi a Tor di Nona dopo uno sfratto non piu' rinviabile. Li', Vezio, che per 16 anni aveva portato tutte le mattine il caffe' a Berlinguer e il cappuccino a Pajetta, si era intristito e ammalato.

Lasciato dalla seconda moglie, malato di Parkinson e diabete, in gravissime condizioni di disagio economico, a 68 anni Bagazzini, senza nemmeno la pensione, nel novembre scorso si e' ritrovato solo e costretto a chiudere il bar.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog