Cerca

Bologna: Aldrovandi, contro malvezzo gestione pass invalidi sia elettronica (3)

Cronaca

(Adnkronos) - Lanzoni riferisce poi che nel 1996 il Comune forni' ai disabili un telepass (ne erano previsti circa 2mila) "che pero' non venne mai attivato. Basterebbe far funzionare quello".

Quanto al coinvolgimento dei giocatori del Bologna, tra cui anche il capitano Marco Di Vaio (sentito dalla Procura come persona informata sui fatti, ma non indagato), Lanzoni osserva che la vicenda "ricade in una cattiva consuetudine che va avanti da circa 18-19 anni. Di Vaio e' stato un signore a restituire il Nettuno D'Oro, ma e' stata anche una tacita ammissione".

"Di Vaio e' un grande calciatore anche nel caso venisse accertato che ha commesso questo piccolo reato - osserva Aldrovandi - ma e' la dimostrazione che anche i galantuomini si adeguano al malcostume e la conferma che se non esiste l'ineluttabilita' della pena per chi sbaglia, non esiste liberta' per i cittadini".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog