Cerca

Teatro: ragionando intorno al Signor G., una riflessione sul Teatro-Canzone di Gaber

Spettacolo

Roma, 22 apr. - (Adnkronos) - Ragionando intorno al Signor G. Ovvero Giorgio Gaber e dintorni. Riflettere su una ''invenzione' che nasce dal teatro ma che immediatamente diventa tessuto culturale, sociale, umano. Un ritorno a quella pubblica ''intimita''' gaberiana che ha fatto del Signor G. non solo una figura teatrale ma anche un testimone della coscienza collettiva. Dal 26 aprile all'8 maggio,al Teatro dei Comici Palazzo Santa Chiara, la Cantattrice Anna Maria Castelli sara' la protagonista dello spettacolo ''Se io ho perso?chi ha vinto?'', uno spettacolo di Teatro-Canzone, genere creato e rappresentato per oltre 20 anni dal grande Giorgio Gaber. ''Abbiamo scelto di ospitare questa grande interprete'', dicono gli organizzatori ''per il suo impegno artistico dedicato alla canzone d'autore e al teatro d'autore. ''Se io ho perso...chi ha vinto'' e' uno dei primi spettacoli originali che si ispirano alle direttrici tracciate da Giorgio Gaber e alle sue interpretazioni.

Questo inedito spettacolo di Teatro-Canzone nasce dalla volonta' di Anna Maria Castelli e un gruppo di artisti fra cui Abner Rossi, Mario Berlinguer e Alessandro Hellmann, di riflettere su quale potesse essere il futuro di questo genere in Italia. Due gli scenari possibili: raccogliere il testimone artistico lasciato da Gaber - Luporini per proseguire dando originalita' alla produzioni posteriori o limitarsi a riportare in scena, con altri protagonisti, i loro lavori piu' rappresentativi. Il risultato scaturito da questa riflessione comune li ha portati a credere che il significato profondo del teatro canzone (la critica sociale) permetta ed anzi auspichi che si prosegua sulla strada tracciata indirizzandosi verso un'analisi ed una critica attenta della societa' attuale.

Per farlo ''Se io ho perso?chi ha vinto?'' parla al tempo presente, avvalendosi di monologhi e canzoni originali, scritti appositamente per la protagonista che, ovviamente, essendo una donna affronta tutto cio' da un'angolazione particolare offrendo uno spettacolo di forte impatto emotivo, di amara ironia e di straordinaria sensibilita'. Oltre a lei, in scena due validi musicisti, compositori e arrangiatori: Marco Cremaschini al pianoforte e tastiere e Thomas Sinigaglia alla fisarmonica. Testi originali e messinscena di Abner Rossi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog