Cerca

Fincantieri: Fiom, ad Ancona operai occupano stazione ferroviaria

Economia

Roma, 22 apr. - (Adnkronos) - Ad Ancona circa 300 gli operai Fincantieri hanno occupato la stazione ferroviaria per denunciare la "situazione insostenibile creata dalle incertezze sul futuro del cantiere" e chiedere "la salvaguardia e il rilancio del cantiere".Ad annunciare l'iniziativa e' Alessandro Pagano, coordinatore nazionale Fiom del gruppo Fincantieri che sostiene i manifestanti.

''L'Azienda, con i continui annunci sull'imminente presentazione di un pesante piano di riorganizzazione, si sta assumendo gravissime responsabilita' rispetto al clima di tensione che cresce tra i lavoratori. Lo stesso vale per il Governo che non sta rispettando gli impegni assunti nell'ambito di questa vertenza, a partire da quello relativo alla convocazione del tavolo nazionale sulla cantieristica navale; convocazione che sollecitiamo da mesi senza riscontri'', dice.

''Nella generale situazione di incertezza, la mobilitazione in atto oggi ad Ancona e' destinata ad estendersi in tutti gli altri siti di Fincantieri. Cio' rende non piu' rinviabile il riavvio del confronto sul destino del Gruppo, a partire da un esame ravvicinato della realizzazione degli interventi necessari per metterne in sicurezza l'assetto produttivo ed occupazionale", spiega ancora Pagano che rinvia alla Assemblea nazionale dei delegati Fiom di Fincantieri, che si svolgera' a Roma mercoledi' 27 aprile per nuove iniziative di mobilitazione nazionale per ottenere la ripresa di un vero confronto che, date la complessita' e la gravita' della vertenza in atto, dovra' effettuarsi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.''

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog