Cerca

Milano: il Pd ora ci crede, da Bersani in giu' tutti i big tirano volata a Pisapia/Adnkronos (3)

Politica

(Adnkronos) - L'appuntamento e' 'spinto' molto da Pippo Civati, che l'ha promosso su Internet con un appello oggi pubblicato anche su 'l'Unita''. "Rovesciamo lo schema, perlustriamo la citta', incontriamo le persone, frequentiamo i quartieri meno patinati, ascoltiamo i cittadini -dice il consigliere regionale lombardo, animatore dei 'rottamatori'- con un banchetto, un volantino, un incontro. Con sobrieta' e determinazione".

Civati, che vorrebbe "tutto il Pd, ma proprio tutto, iscritti, militanti, simpatizzanti e dirigenti" mobilitati per quel giorno, punta molto sul voto milanese: "La battaglia milanese e' gia' politica di suo e per motivi molto seri. Il Pd non puo' mancarla, perche' Milano ci riguarda". Insomma, si potrebbe anche rispolverare uno degli slogan del Pd di veltroniana memoria, 'si puo' fare'.

Ne e' certo 'Europa', che piu' di tutti si e' buttato nella mischia per Pisapia e che ha gia' fatto due conti: "Le previsioni parlano di un'affluenza al primo turno attorno al 62-63 per cento, cinque punti in meno rispetto a cinque anni fa", scrive il quotidiano del Pd. Mentre al ballottaggio si prevede un calo fino a toccare il 50% di affluenza con un peso piu' marcato per l'elettorato 'istruito' rispetto a quello di 'periferia'. "In quel caso le chance di Pisapia salirebbero decisamente", prosegue 'Europa', e se ognuno dei 67mila votanti delle primarie riuscisse a portarne al voto altri 4 "sarebbe fatta".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog