Cerca

Oro: Corbari (Superfund), c'e' spazio per arrivare a 2.500 dollari l'oncia

Finanza

Milano, 22 apr. - (Adnkronos) - L'oro batte un nuovo record e promette di non fermarsi. Dopo aver raggiunto e superato quota 1.500 dollari l'oncia, record storico nominale, il metallo giallo continua a macinare nuovi primati. E c'e' spazio per arrivare a un picco di 2.500 dollari l'oncia. E' la previsione di Federico Corbari, amministratore delegato di Superfund, societa' di gestione del risparmio che punta su strumenti alternativi e sulle commodity.

Spinto dai timori per l'inflazione, dalla debolezza del dollaro e dalle incertezze sui mercati, soprattutto per i debiti pubblici, l'oro ha registrato un aumento del 31% nell'ultimo anno. Ma, secondo il manager, gli spazi per un aumento ci sono ancora. Considerando anche che il prezzo massimo del 1980, depurato per tenere conto dell'inflazione, sarebbe di 2.250 dollari per oncia, "in realta' il nuovo picco non e' ancora stato raggiunto", spiega l'ad di Superfund.

Anche se, dice all'ADNKRONOS, bisogna essere cauti a investire sui massimi. Il lingotto nell'ultima settimana ha battuto piu' volte il proprio record nominale, arrivando a quota 1.510 dollari l'oncia. Per Corbari il trend rialzista dell'oro "ha una base molto solida: il prezzo per oncia cresce ormai da un decennio e vi sono sostanziali possibilita' che la crescita del suo valore, con un possibile storno fisiologico, continui anche in futuro". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog