Cerca

Tav: Musy (Nuovo Polo), opera che va fatta per il bene di Torino

Economia

Torino, 22 apr. - (Adnkronos) - ''La Tav e' un'opera che va fatta per il bene di Torino e di tutto il territorio''. Cosi' Alberto Musy, candidato sindaco di Torino per il Nuovo Polo che oggi si e' recato al cantiere di Chiomonte dove trovera' attuazione il disegno di legge sulle grandi opere (ddl 85), chiamato anche 'legge cantieri-sviluppo-territorio' (Cst) per lo scavo del tunnel geognostico. Ad accoglierlo un gruppetto di contestatori No Tav.

''La storia insegna che Torino e' sempre stata la cerniera d'Europa - ha spiegato Musy - Oggi la Tav rappresenta un'opportunita' da non lasciarsi scappare per mantenere questa funzione strategica. Il Piemonte e' la prima Regione d'Italia ad essersi dotata di una legge sulle grandi opere che preveda ricadute in termini economici per i territori interessati: una rassicurazione in piu' per tutti i residenti''.

Il candidato del Nuovo Polo ha poi lanciato la proposta di invertire la realizzazione dell'opera partendo dal nodo logistico di Orbassano: ''In questo modo si da' un segnale alla Val di Susa che anche Torino e' disposta a scommettere e a sacrificare una parte del suo territorio per un'opera strategica per la citta' e la regione'', ha concluso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400