Cerca

Mafia: Sgarbi, ispettori a Procura di Palermo con fuzione di arbitro

Politica

Roma, 22 apr. - (Adnkronos) - "Scandalose le dichiarazioni di Ingroia che cinicamente conferma la sua fiducia nella 'attendibilita' generica' di Ciancimino il cui comportamento, a danno di un uomo dello Stato come De Gennaro, evidenzia in modo inequivocabile la inaffidabile condizione di pentito. Desta inoltre moolte perplessita' la decisione della Procura di Palermo in autotutela di non consentire alla Procura di Caltanissetta l'audizione del falso pentito''. Lo sottolinea l'ex deputato Vittorio Sgarbi.

''Di fronte a questo inaccettabile scontro di Procure -continua Sgarbi- che dovrebbero agire con il medesimo obiettivo potrebbe essere utile ed efficace l'invio di ispettori a Palermo con una evidente funzione arbitrale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog