Cerca

Napoli: allarme di Gizzi, cento palazzi rischiano crollo in centro storico

Cultura

Roma, 23 apr. - (Adnkronos) - Nel centro storico di Napoli ci sono settecento palazzi da tutelare, e piu' del dieci per cento di questi "ha problemi seri, con rischio di distaccamento di intonaci e crolli". A lanciare l'allarme sul degrado del centro storico napoletano e' il Soprintendente ai Beni Storici ed Artistici di Napoli Stefano Gizzi.

In un'intervista a 'Il Mattino', Gizzi spiega: "Di quei settecento palazzi, il 40% e' in condizioni accettabili, il 50% ha bisogno di interventi di restauro e di ripristino urgenti e poco piu' del 10% rischia il crollo". In pratica, quasi cento edifici monumentali. "Non facciamo allarmismi inutili, non sto dicendo che crolleranno domattina" specifica il Soprintendente. Che pero' sottolinea: "La Soprintendenza fa il massimo, piu' del massimo - ma siamo costretti a fermarci quando non abbiamo piu' armi a disposizione".

Tradotto: "Non abbiamo soldi", affonda Gizzi. "Noi materialmente non abbiamo un solo euro da utilizzare. Quest'anno non abbiamo nemmeno quelli per i beni di nostra competenza: per la ordinaria gestione della tomba di Virgilio, ad esempio, non ci e' stato assegnato nulla". E alla domanda se i napoletani debbano avere paura del crollo dei palazzi del centro, risponde secco: "Devono indignarsi, chiedere rispetto per la loro storia, che significa anche mostrare rispetto verso la citta' e i cittadini".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog