Cerca

Reggio Emilia: tento' furto di una partita di vini pregiati, arrestato

Cronaca

Reggio Emilia, 23 apr. - (Adnkronos) - I carabinieri hanno arrestato un 28enne moldavo ribattezzato il 'sommelier' per aver nel 2009 tentato l'assalto ad una partita di vini pregiati. Ricercato in tutta Italia da oltre un anno, il 28enne e' stato scovato dai militari mentre lavorava in nero in un podere agricolo di San Polo d'Enza.

Il 13 luglio 2009 era stato arrestato per aver tentato di rubare una partita di vini pregiati da una cantina del modenese insieme ad un complice riuscito a fuggire. Per quei fatti il 28enne gia' domiciliato a Modena e in Italia senza fissa dimora, aveva patteggiato una pena a 8 mesi di reclusione ed euro 300 di multa, beneficiando dell'immediata liberazione. Alla sentenza divenuta irrevocabile, era seguita da parte dell'Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Modena l'8 febbraio 2010, l'ordine di carcerazione impossibile da attuare in quanto nel frattempo il 'sommelier' era fuggito.

Le ricerche effettuate in tutto il paese, hanno avuto una svolta ieri mattina a San Polo d'Enza. Alle 8,30 una pattuglia dei carabinieri della Stazione di San Polo d'Enza nell'ambito di un servizio di controllo del territorio, ha identificato 3 cittadini stranieri impiegati in un fondo agricolo di un privato cittadino di San Polo d'Enza che li aveva incaricati di bonificare il campo dalle pietre. Il 'sommelier' moldavo e' stato riconosciuto, arrestato e condotto presso il carcere di Reggio Emilia. Segnalato anche il 50enne sanpolese proprietario del fondo agricolo che faceva lavorare i 3 cittadini moldavi in nero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog