Cerca

Siria: oggi funerali manifestanti uccisi, attese nuove proteste

Esteri

Damasco, 23 apr. - (Adnkronos/Aki) - I corpi dei manifestanti uccisi ieri dalle forze di sicurezza di Damasco saranno sepolti oggi in varie localita' della Siria e ci si aspetta che ai loro funerali parteciperanno migliaia di persone, pronte a ribadire la loro opposizione al regime autoritario di Bashar al-Assad. Secondo quanto si legge sulla pagina di Facebook della Rivoluzione siriana 2011, sarebbero 112 le vittime della repressione attuata ieri da Damasco in diverse citta' del Paese, da Latakia e Homs, da Hama a Damascus, fino al villaggio di Izra'a e a Daraa nel sud della Siria. Quello di ieri e' stato il giorno piu' sanguinoso da quando sono iniziate le proteste, il 15 marzo scorso.

''I funerali si trasformeranno in momenti di protesta, come i precedenti funerali'', ha detto un attivista siriano per i diritti umani. ''Quando hai servizi di sicurezza delinquenti e' difficile non pensare che sparino sulla folla. Seguiranno altri funerali e altre manifestazioni'', prosegue l'attivista da Damasco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog