Cerca

Criminalita': al vertice frangia brindisina Scu, chi e' Francesco Campana/Scheda

Cronaca

Brindisi, 23 apr. (Adnkronos) - Aveva mantenuto stretti rapporti e collegamenti con i capi storici e i fondatori della Sacra Corona Unita, Giuseppe 'Pino' Rogoli e Salvatore Buccarella. Anche questo e' uno dei motivi per i quali Francesco Campana e' ritenuto il capo attuale della frangia brindisina della Sacra Corona Unita, almeno il piu' importante rimasto in liberta'.

Nato a Mesagne, la stessa citta' di Rogoli, nel 1973, in passato e' stato condannato anche per contrabbando di sigarette. A suo carico pesa una condanna definitiva in Cassazione a nove anni e altre condanne in primo grado prossime all'Appello tra le quali una a 14 anni di reclusione. Nei suoi confronti era stata emessa una ordinanza di custodia cautelare in carcere nell'ambito dell'operazione 'Last Minute' del 28 dicembre scorso. La Sacra Corona Unita brindisina ha sempre mantenuto stretti e radicati legami con quella della provincia di Lecce, anche questa colpita dalle operazioni antimafia.

L'organizzazione guidata da Campana si occupava in particolare di traffico internazionale di sostanze stupefacenti ed estorsioni che sono le due attivita' principali dopo il tramonto del contrabbando a grandi livelli. Durante una latitanza, secondo quanto riferiscono gli inquirenti, era considerato un punto di riferimento ed esercitava il controllo del territorio, soprattutto dopo le catture dei principali esponenti di altri nuclei come Massimo Pasimeni, Daniele Vicientino, Antonio Vitale, Ercole Penna. Quest'ultimo, preso il 20 settembre del 2010, si e' pentito e sta fornendo un importante contributo alle indagini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog