Cerca

Milano: Palmeri (Terzo polo), moderati sconcertati da caso Lassini

Politica

Milano, 23 apr. (Adnkronos) - "La Moratti invece di affrontare con chiarezza, coraggio e coerenza la questione, continua a ripetere la cantilena 'caso chiuso, caso chiuso, caso chiuso, ...'. Sanno tutti che non e' cosi' e che anzi si apre sempre di piu' un caso nazionale, con continue smentite e contraddizioni all'interno dello stesso Pdl, stesso partito della Moratti. Milano non merita questa superficialita' e questa approssimazione: i moderati sono sconcertati". Lo afferma Manfredi Palmeri, candidato sindaco di Milano per il terzo polo, con riferimento al caso Lassini.

"Penso - prosegue Palmeri - alla Moratti del 2006 e a quella del 2011: la sua involuzione non deve diventare l'involuzione della Citta' e bisogna quindi cambiare, presto e bene. I cittadini normali sentono proprio il bisogno di girare pagina: non vogliono essere prigionieri del vortice delle polemiche e delle tensioni, molto lontane dai loro problemi quotidiani, ma che purtroppo ne condizionano la risoluzione".

Per Palmeri "lo sconcerto e' anche in chi votava il vecchio centrodestra e oggi si rifiuta di vedersi quotidianamente reclutato in un battaglia tra istituzioni che blocca il Paese. Noi siamo l'alternativa possibile perche' il loro voto serva per rispondere ai bisogni di Milano e non per lotte di potere in cui alla fine tutti perdono".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog