Cerca

Par condicio, Masi richiama Annunziata, Floris e Santoro. Pd: è intimidazione

Politica

Roma, 23 apr. (Adnkronos) - Una lettera di richiamo a un rispetto rigoroso della par condicio e a sanare le situazioni di disparità verificatesi in alcuni programmi ricondotti alla loro responsabilità è stata inviata ai direttori di Tg3 e Tg2, Bianca Berlinguer e Mario De Scalzi, dal direttore generale della Rai, Mauro Masi.

Il riferimento nel caso del Tg3 è ai programmi di Lucia Annunziata (cui verrebbe rimproverata la puntata di 'Potere' dedicata alla magistratura) e di Giovanni Floris ('Ballarò'), ricondotti alla responsabilità del direttore del Tg3 in ottemperanza alle regole attuative della par condicio.

A De Scalzi, alla cui responsabilità è stato ricondotto 'Annozero', è arrivato invece un richiamo per l'ultima puntata del programma di Michele Santoro.

''Un richiamo che lascia senza parole, e che, a poche settimane dal voto appare sempre di più come un evidente tentativo di intimidazione, rivolto a quegli autori e giornalisti che continuano a fare il loro mestiere con equilibrio e attenzione al pluralismo'', commenta il responsabile Comunicazione del Pd Stefano Di Traglia.

Per il senatore Pancho Pardi, capogruppo IdV in commissione di Vigilanza Rai, ''il problema è che la principale e volgare violazione della par condicio è la presenza di Masi alla direzione generale della Rai''.

Replica Daniele Capezzone, portavoce del Pdl. "Le polemiche di Pd e Idv contro Mauro Masi sono una excusatio non petita, e mostrano la coda di paglia di chi sa bene (anche se lo nega) che i maggiori talk show Rai sono arene non certo ostili alla sinistra - osserva Capezzone -. A Pd e Idv piace una impar condicio che vede più volte a settimana esercizi di antiberlusconismo televisivo a senso unico. E se qualcuno lo fa notare, a sinistra si inalberano... Ma gli italiani non sono sciocchi, e sanno vedere e giudicare".

In un comunicato il segretario dell'Usigrai, Carlo Verna fa sapere: "Nessuno si lascerà intimidire dai richiami di Masi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog