Cerca

25 aprile: A Lampedusa da Cgil fiori ai 'morti senza nome'

Cronaca

Palermo, 25 apr.- (Adnkronos) - Un mazzo di fiori agli immigrati 'morti senza nome' e' stato deposto oggi, per la ricorrenza del 215 aprile, da alcuni rappresentanti della Cgil Sicilia e quella nazionale nel cimitero di Lampedusa. Un'iniziativa singolare voluta da wsntonio Riolo, della segretaria regionale Cgil Sicilia, venuto a Lampedusa perche' "queste persone sono morte per fame e liberta'". "Lampedusa - ha detto Riolo- non e' un baluardo nel Mediterraneo, come dicono in tanti, ma diventata una finestra di entrata e di uscita da un posto all'altro". Presenti alla commemorazione anche Pietro Milazzo, responsabile immigrazione della Cgil Sicilia e dua rappresentanti della Cgil di Brescia.

Per deporre i fiori ai 'morti senza nome' Riolo ha dovuto chiedere un mazzo di orchidee alla Chiesa di Lampedusa "perche' - spiega neppure oggi e' arrivata la nave dal Porto Empedocle a causa del brutto tempo e nn sono arrivati neppure i fiori, quindi ho chiesto al parroco di darmi un mazzo di fiorni per i morti che non hanno mai avuto un nome e sepolti a Lmqapedusa. Il 25 aprile e' l'occazione per ricordare chi muore per affrancarsi dall'oppressione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog