Cerca

Camorra, arrestato Vincenzo Schiavone ritenuto il 'cassiere' del clan dei Casalesi

Cronaca

Napoli, 25 apr. - (Adnkronos) - Il latitante Vincenzo Schiavone, 36 anni, ritenuto il 'cassiere' del clan dei Casalesi, è stato arrestato dalla polizia la notte di Pasqua a Sant'Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino. Ricercato dall'ottobre 2008, Schiavone, che fa parte dell'elenco dei 100 latitanti più pericolosi, è accusato di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione pluriaggravata, ricettazione e porto e detenzione illegale di armi da fuoco.

L'arresto è avvenuto nell'ambito di un'operazione coordinata dal servizio centrale operativo della polizia. Schiavone risulta indagato per aver partecipato al clan dei Casalesi, che, operando sull'intera area della provincia di Caserta e altrove, si avvale della forza di intimidazione del vincolo associativo e della condizione di assoggettamento ed omertà che ne deriva, per la realizzazione di attività criminali.

Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, si è congratulato con il capo della polizia, prefetto Antonio Manganelli, per l'operazione che ha portato questa notte all'arresto di Vincenzo Schiavone. "Grande soddisfazione per l'arresto di Schiavone che rappresenta un'altra grande affermazione dello Stato contro la camorra - ha detto Maroni - Con la cattura del suo cassiere, il clan dei Casalesi è sempre più debole perché viene colpito al cuore dei propri interessi patrimoniali''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog