Cerca

Riforme: Napolitano, si' ma senza mettere in forse principi Carta

Politica

Roma, 25 apr. - (Adnkronos) - Si' alle riforme "mature e necessarie", purche' non si mettano in discussione i principi enunciati nella Costituzione, soprattutto nella prima parte della Carta fondamentale. Lo ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, nel corso della cerimonia per il 66° anniversario della Liberazione all'Altare della Patria.

"Si proceda -ha detto il capo dello Stato- alle riforme considerate mature e necessarie, come in questi anni ho sempre auspicato. Lo si faccia con la serieta' che e' devorosa e senza mettere in forse punti di riferimento essenziali, in cui tutti possono riconoscersi. Senza mettere in forse quei principi, e qualle sintesi, cosi' comprensiva e limpida, dei diritti di liberta', dei diritti e dei doveri civili, sociali e politici, che la Costituzione ha nella sua prima parte sancio".

Questo ultimo passaggio dell'intervento del capo dello Stato e' stato sottollineato con applausi dalal folla, che nonostante la pioggia ha voluto assitere alla cerimonia della deposizione di una corona di alloro al monumento del Milite Ignoto ed ella consegna di una medaglia d'oro al valore civile consegnata dal capo dello stato a Paolo Pucci, nipote di quel Mario Pucci, assassinato dai fascisti a 20 anni nel 1938.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog