Cerca

Libia: figlio Gheddafi contro Nato, battaglia persa, spaventa solo bambini

Esteri

Tripoli, 25 apr. - (Adnkronos/Aki) - La missione che la Nato sta conducendo il Libia a capo della Coalizione internazionale e' solo ''una battaglia persa'' e i raid compiuti contro gli obiettivi di Tripoli, come quello odierno che ha colpito il bunker di Muammar Gheddafi, ''spaventano solo i bambini''. E' cosi' che il figlio del Colonnello, Seif al-Islam Gheddafi, e' intervenuto oggi per commentare l'attacco compiuto dall'Alleanza Atlantica contro il compound di Bab al-Aziziya.

''Voi, della Nato, state conducendo una battaglia perdente perche' siete sostenuti da traditori e da spie'', ha detto Seif al-Islam Gheddafi citato dall'agenzia di stampa ufficiale Jana. ''La storia ha dimostrato che nessuno Stato puo' contare su di loro per vincere'', ha aggiunto. Il governo libico non si fara' intimidire da simili attacchi, ha aggiunto, specificando che ''le bombe che hanno colpito l'ufficio di Muammar Gheddafi oggi spaventano solo i bambini. E' impossibile che ci facciano paura o che ci inducano ad alzare bandiera bianca''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog