Cerca

Rimini: Acquario di Cattolica, quando la passione diventa business di successo

Cronaca

Bologna, 25 apr. - (Adnkronos) - Sarebbe perfetta per essere la trama di un film. E' la storia dell'Acquario di Cattolica (Rimini). Un 'case history' in cui la passione di sole 16 persone per gli animali e per il proprio lavoro ha prodotto un business di successo che e' passata indenne anche alla crisi economica.

L'acquario nasce nel 2000 con una bella operazione di recupero della colonia futurista risalente agli anni Trenta. All'epoca viene battezzato parco 'Le Navi', ma il progetto del parco marino non decolla. I conti sono sempre in rosso e la struttura rischia la chiusura, con conseguente perdita dei posti di lavoro. Il 5 febbraio 2007, pero', 16 dipendenti dell'acquario (quasi l'intero staff di allora, composto da giovani con un'eta' media di 33 anni) decidono di salvare la struttura e mettersi in gioco in prima persona. Versano una quota di 3 mila euro a testa e costituiscono la cooperativa Parco Le Navi. E' l'inizio di una stagione di sacrifici che portera' presto i suoi frutti.

A raccontare questa storia all'ADNKRONOS e' la presidente della cooperativa Patrizia Leardini che spiega "dal 2007 ad oggi abbiamo registrato sempre dati in crescita, complessivamente nell'arco di questi anni i visitatori sono cresciuti del 37%, mentre il fatturato e' passato dai 2,7 mln circa nel 2007 ai 4 mln del 2010. Solo lo scorso anno abbiamo avuto un aumento del 15% degli ingressi e investito 700 mila euro". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog