Cerca

Bolzano: al via Festival delle Resistenze Contemporanee per costruire il futuro (3)

Cultura

(Adnkronos) - L'idea di questo ideale passaggio di consegne si ritrova anche nel manifesto di Resistenze, che ritrae un uomo anziano a fianco di una ragazza. L'uomo e' Franz Thaler, "uno dei pochi che ebbero il coraggio di opporsi alla dittatura nazifascista in Alto Adige perche' 'era molto piu' facile seguire la massa piuttosto che essere contro e rimanere isolati'. Nato nel '25 in Val Sarentino, nel '44 venne chiamato alla armi dalla Wehrmacht. Fuggi' sui monti, ma dopo 4 mesi (quando venne minacciata la sua famiglia) si arrese, fu arrestato, condannato a 10 anni di lavori forzati e deportato a Dachau. Quando torno' a casa, il 19 agosto 1945, pesava 30 chili. Nel 2010 e' stato nominato cittadino onorario della citta' di Bolzano.

Il Festival delle Resistenze Contemporanee di Bolzano e' un'occasione per ripensare i principi della Costituzione per un'Italia piu' libera, giusta, sostenibile, cogliendo le sfide che nel corso del tempo sono diventate nuove e insidiose.

"Ci siamo chiesti - spiega il vicepresidente della Provincia Christian Tommasini - a cosa vale la pena resistere oggi. Penso a tutto cio' che va in qualche modo contro i valori attorno ai quali e' costruita la nostra Costituzione, che racchiude il frutto di quel che i nostri padri hanno vissuto e capito opponendosi alla dittatura nazifascista, perche' oggi come allora resistere e' un pensiero e un agire caratterizzato dal coraggio civile di opporsi a fenomeni di ingiustizia e sopruso. Questo festival nasce dal progetto 'Liberamente', che punta a far crescere una cittadinanza attiva, responsabile e plurilingue soprattutto tra i giovani dell'Alto Adige". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog