Cerca

Bolzano: al via Festival delle Resistenze Contemporanee per costruire il futuro (2)

Cultura

(Adnkronos) - Il periodo non e' casuale: quella che va dal 25 aprile, anniversario della liberazione dalla dittatura nazifascista, al 1 maggio, festa del lavoro, e' una settimana importante per la consapevolezza democratica di ogni cittadino. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha riconosciuto il valore della manifestazione con una medaglia dedicata, quale suo premio di rappresentanza, insieme all'augurio di buon successo per l'iniziativa.

Ogni giorno il programma prevede in mattinata una serie di proposte e incontri pensati per i ragazzi e le ragazze delle scuole. Dal primo pomeriggio fino a sera inoltrata si susseguono poi incontri, spettacoli, concerti ed eventi ai quali partecipano personaggi noti e meno noti, dai preti antimafia al segretario di Slow Food, da Luca Mercalli a Gian Antonio Stella, da David Riondino a Paolo Rossi.

Resistere significa opporsi a fenomeni di ingiustizia, ma anche mettersi in gioco e andare controcorrente: questo spirito "deve animare anche le giovani generazioni". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog