Cerca

Milano: Caputo (Pd), La Moratti non ha nulla da spartire con Greppi

Politica

Milano, 25 apr. (Adnkronos) - "E' storicamente sbagliato parlare di nuova memoria e riconciliazione come ha fatto oggi il Sindaco Letizia Moratti. La memoria e' una sola ed e' di quelli che sono morti e hanno combattuto contro i nazifascisti per liberare l'Italia. Non ci sono nuove memorie". Lo afferma Roberto Caputo, consigliere provinciale del Pd e candidato al consiglio comunale, dopo che questa mattina il sindaco Letizia Moratti a visitato la tomba di Antoni Greppi, il sindaco socialista che guido' la citta' dopo la guerra.

"A meno che il Sindaco Moratti non intenda parlare dei suoi nuovi alleati per le elezioni comunali: l'estrema destra della Fiamma e di Storace. Molto contraddittorie queste sue parole, come il recarsi ad Angera alla tomba di Antonio Greppi. Greppi, il primo Sindaco dopo la Liberazione, che ha ricostruito Milano nel dopoguerra, era un socialista, un antifascista piu' volte arrestato e un partigiano della brigata Matteotti. Greppi non parlo' mai di nuova memoria. La Moratti non ha proprio nulla da spartire con una cosi' nobile figura", conclude Caputo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog