Cerca

Musica: a Bologna Alessandro Quarta, il violinista classico con l'anima nera

Spettacolo

Roma, 25 apr. (Adnkronos) - Il violinista leccese Alessandro Quarta e' il protagonista di 'Segno vs Gesto', interpretare o improvvisare, in scena mercoledi' 27 aprile all'Oratorio San Filippo Neri a Bologna: duello tra le due anime - il virtuoso romantico e il soul man - di un musicista in grado di rivelare ''l'altra faccia'' del violino.

Che c'entrano la Carmen Fantasie op.25 di Pablo de Sarasate, l'Introduzione e Rondo Capriccioso op. 28 di Camille Saint-Saens con il jazz di Ste'phane Grappelli? Se a suonare e' un violinista come Alessandro Quarta, allora la risposta e': 'c'entrano'.

Il violinista, che Bologna gia' conosce per essersi esibito, al fianco di nomi del calibro di Roberto Vecchioni e' infatti un musicista dalla solida cultura classica che custodisce pero' un' ''anima nera'', che solo un look poco ''regolamentare'' per un concertista classico tradisce, di primo acchito. Il suo concerto, iscritto nella rassegna Certamen Duelli Armonici rientra all'interno del suo Soul Virtuoso Project, attraverso il quale egli mira a fare conoscere il suo personale punto di vista sulla musica, e in particolare sulla classica e la soul music, legate, piu' di quanto non si creda, da un comune denominatore. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog