Cerca

Grosseto: carabinieri aggrediti in condizioni stabili, uno in coma farmacologico

Cronaca

Firenze, 26 apr. - (Adnkronos) - E' stata una notte tranquilla quella appena trascorsa all'ospedale di Siena per i due carabinieri aggrediti e pestati brutalmente ieri mattina da quattro giovani a Sorano (Grosseto), dopo un rave party. Le condizioni di Antonio Saltarelli e Domenico Marino sono stabili, anche se il primo continua ad essere tenuto in coma farmacologico, mentre l'altro rischia di perdere l'uso dell'occhio destro, oltre ad avere riportato vari traumi in tutto il corpo, in particolare al volto.

I due, ieri dopo l'aggressione, sono stati portati in elisoccorso al Policlinico senese delle Scotte. Santarelli e' stato operato con urgenza alla testa con l'obiettivo di ridurre l'ampio ematoma. L'operazione, condotta dal professor Giuseppe Oliveri in Neurochirurgia, e' durata un paio di ore. I due militari sono stati pestati con calci, pugni, e con un paletto di ferro, e poi lasciati in strada.

I quattro ragazzi responsabili dell'aggressione, un 19enne e tre minorenni fiorentini tra cui una ragazza di 16 anni, sono scappati a bordo della loro auto, ma sono stati fermati quasi subito da una seconda pattuglia dei carabinieri, che per arrestare la corsa del veicolo, ha sparato alle due gomme posteriori. I quattro avevano anche rubato i verbali del loro controllo dalla prima gazzella. Sono stati arrestati per tentato omicidio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog