Cerca

Roma: Alemanno, dopo beatificazione continueremo sgomberi

Cronaca

Roma, 26 apr. - (Adnkronos) - "Dopo la beatificazione di Giovanni Paolo II continueremo con gli sgomberi perche' non possiamo accettare che nella nostra citta' ci siano oltre cento accampamenti abusivi o baracche". Lo ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno intervenendo in diretta sulle emittenti del Gruppo Roma Radio, Rete Sport, Radio Italia e Radio Sei tutte in collegamento. "Non tutti sono disperati - ha detto Alemanno - molti hanno una casa in Romania ma vengono a Roma per guadagnare qualche soldo in piu' con affari illeciti".

"Spesso negli accampamenti abusivi troviamo senza fissa dimora, romeni che non sono rom, extracomunitari, semplici immigrati - ha proseguito il sindaco - Il problema sono i senza fissa dimora. Bisogna dare solidarieta' ma non bisogna dare il messaggio che a chiunque arrivi a Roma, con qualsiasi mezzo di fortuna, venga regalato un alloggio. Se passa questo messaggio rischiamo di attrarre a Roma decine di migliaia di persone, immigrati, nomadi, persone che non hanno una occupazione legale".

Alamanno ha ribadito che "la nostra strada e' quella della fermezza, con grande attenzione all'aspetto umanitario. Tutti i soggetti fragili, donne e bambini, che sono stati trovati nei 75 sgomberi fatti dal primo aprile di quest'anno, sono stati ricoverati al centro di assistenza di Castelnuovo di porto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog