Cerca

Mostre: venerdi' a Roma la prima personale di Reto Pulfer (2)

Cultura

(Adnkronos) - Mentre nelle prime due stanze l'artista utilizza gli spazi dell'architettura preesistenti come contenitori, installando in entrambe lavori bidimensionali e tridimensionali, nella stanza piu' grande divide lo spazio in tre diversi livelli che identificano tre ambienti differenti, dove il visitatore potra' seguire un percorso che lo portera' a raggiungere lo ''stato'' finale, nella parte conclusiva della mostra.

Ogni opera di Reto Pulfer, sia essa una scultura, un'installazione o una performance, e' concepita seguendo le regole personali dell'artista, il quale lascia comunque libero lo spettatore di guardarla come meglio crede. Quasi sempre i titoli delle sue opere forniscono informazioni tecniche sulla loro funzione e sulle parti che le compongono.

Come spiega Vincenzo de Bellis ''i lavori di Reto Pulfer sono a meta' tra rebus e indici e le loro molteplici composizioni rispecchiano l'interesse dell'artista per il linguaggio, inteso nel suo senso piu' profondo, ovvero una serie di strutture che regolano il modo di comunicare. Pertanto spostare un elemento da un posto ad un altro puo' modificare drammaticamente il senso di una determinata cosa''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog