Cerca

Mafia: processo Mori, e' scontro tra due ufficiali dei carabinieri

Cronaca

Palermo, 26 apr. (Adnkronos) - Lo scontro tra due ufficiali dei carabinieri sulla perquisizione avvenuta nel 2005 nell'abitazione di Massimo Ciancimino, finisce agli atti del processo Mori. Il colonnello Giammarco Sottoli, all'epoca comandante del reparto operativo di Palermo, ha fatto pervenire al presidente della quarta sezione del Tribunale, Mario Fontana il provvedimento disciplinare emesso il 18 gennaio 2005 nei confronti dell'allora capitano Antonello Angeli.

In una delle scorse udienze il maresciallo dei carabinieri Saverio Masi, deponendo al processo Mori, aveva affermato di avere saputo dall'allora capitano Angeli che "nel corso della perquisizione a casa Ciancimino trovo' il 'papello' scritto da Toto' Riina. Ma Sottoli gli avrebbe ordinato di non sequestrarlo "sostenendo che gia' lo avevano", aveva detto Masi. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog