Cerca

Calcio: Alemanno, pronti a partire con stadi anche senza legge

Sport

Roma, 26 apr. - (Adnkronos) - "La legge aiuta anche se non e' obbligatoria. Noi siamo pronti a partire anche domani". Lo ha assicurato il sindaco di Roma Gianni Alemanno in merito al progetto della realizzazione dei due nuovi stadi di calcio, per la Roma e la Lazio, intervenendo in diretta sulle emittenti del Gruppo Roma Radio, Rete Sport, Radio Italia e Radio Sei tutte in collegamento. "Siamo convinti di questa operazione, forniremo tutte le corsie privilegiate -ha detto- se c'e' la legge faremo ancora piu' rapidamente". Alemanno ha poi aggiunto che "il discorso degli stadi va fatto insieme, amministrazione e squadre sportive, perche' l'investimento e' privato: noi diamo un aiuto sui suoli e sull'aspetto urbanistico, ma non mettiamo soldi pubblici per costruire stadi. Ci vuole un accordo".

"Parleremo con il nuovo proprietario della Roma e vedremo che intenzioni ha -ha spiegato Alemanno-. Sul versante della Lazio, ci sono stati alcuni contatti, poi Lotito si e' fermato in attesa che venga approvata la nuova legge sugli stadi. Noi siamo pronti: dobbiamo aprire un tavolo, sia con la Roma che con la Lazio per capire quali sono le disponibilita'".

"Garantisco che non ci saranno speculazioni -ha sottolineato Alemanno-. Per costruire uno stadio non si fara' un quartiere. Si fara' un'operazione immobiliare evidentemente, pero' sara' strettamente commisurata al costo dello stadio. Non ci saranno quartieri ne' speculazioni. Se c'e' determinazione da parte delle due societa' sportive si fara'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog