Cerca

Mafia: procuratore Palermo, noi siamo sempre stati leali con Caltanissetta (3)

Cronaca

(Adnkronos) - Parlando poi dell'urgenza del provvedimento di fermo nei confronti di Massimo Ciancimino, bloccato sull'autostrada all'altezza di Fidenza mentre andava in vacanza a Saint Tropez, il procuratore capo di Palermo ha spiegato: ''Abbiamo deciso di eseguire il fermo in quella stessa mattinata perche' abbiamo avuto notizia che Ciancimino stava andando all'estero con la famiglia, il che avrebbe potuto comportare un'assenza di breve periodo ma poteva anche comportare un'assenza piu' lunga. Quindi, ci siamo orientati per il fermo''.

E tornando a parlare dei colleghi di Caltanissetta che anche sul fermo hanno espresso perplessita', Messineo ha sottolineato: ''Non comprendo per stabilire se la Procura di Caltanissetta potrebbe avere ipotizzato di procedere al fermo congiuntamente, ma gli atti congiunti ricordo che non sono la regola. Sono, qualche volta, una proficua eccezione. Ne abbiamo fatti tanti, ma non c'e' alcuna norma che preveda l'esecuzione di atti congiunti''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog