Cerca

Boxe: Argentina, Gomez come Tyson morde orecchio all'avversario

Sport

Buenos Aires, 26 apr. - (Adnkronos) - Mutano scenario e protagonisti, non cambia l'ingrediente del misfatto: il morso all'orecchio. In un match dei pesi superpiuma argentini, disputatosi presso il Club Vecinal de Munro, a Buenos Aires, lo scorso 23 aprile, il pugile Alejandro Go'mez ha addentato il lobo dell'avversario, Vicente Marti'n Rodri'guez. La furia cannibale gli e' valsa l'immediata la squalifica e la sospensione dalla federazione argentina di boxe.

Fu Mike Tyson a battezzare l'ormai celebre binomio pugilato-orecchio. Il sanguinoso incontro, passato alla storia, ebbe luogo a Las Vegas, presso l'MGM Grand Garden Arena. Era il 28 giugno 1997 e il pugile statunitense, campione di forza sul e fuori dal ring, si scaglio' con violenza sull'avversario Evander Holyfield, staccandogli con un morso un pezzo di cartilagine dell'orecchio. L'arbitro Mills Lane lo richiamo' ufficialmente, ma la furia di Iron Mike non si placo'. Il pugile fu squalificato e per la prima volta nella storia della boxe, la Commissione Atletica del Nevada decise di revocare a Tyson la licenza di pugile per un anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog