Cerca

Polizia: Napoli, prefetto Manganelli ricorda domani brigadiere ucciso da Br

Cronaca

Napoli, 26 apr. - (Adnkronos) - Domani alle ore 11 presso il cimitero di Ottaviano in occasione del 30° anniversario della barbara uccisione del brigadiere di polizia Luigi Carbone, il capo della Polizia, prefetto Antonio Manganelli, deporra' sulla tomba del poliziotto, medaglia d'oro al valor civile, una corona di fiori. Accanto al capo della Polizia ci sara' il questore di Napoli Luigi Merolla.

Saranno presenti alla cerimonia la moglie e il figlio del brigadiere Carbone. L'eroico poliziotto, il 27 aprile del 1981 prestava servizio alla Digos di Napoli. Fu crivellato di proiettili dai terroristi delle Brigate rosse. Quel giorno il brigadiere Carbone era di scorta all'assessore regionale Ciro Cirillo, obiettivo dei terroristi che riuscirono nell'intento di sequestrarlo, al termine di una furiosa sparatoria.

Con Carbone e l'assessore regionale democristiano, all'interno dell'auto blindata c'era anche il segretario del politico e l'autista, un dipendente della Regione Campania. Intorno alle ore 21.45 la vettura blindata varco' l'ingresso del garage di Torre del Greco dove l'assessore Cirillo viveva. A quel punto entrarono in azione i criminali delle Brigate rosse. Il brigadiere Carbone e l'autista furono crivellati di proiettili, il segretario di Cirillo fu ferito alle gambe, illeso l'assessore regionale. Trenta anni dopo l'eccidio di Torre del Greco la polizia ricorda ancora uno dei suoi uomini migliori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog